venerdì 30 novembre 2012

Nicola Dusi Gobbetti a Campobasso con le Mappe cognitive


Il pittore mantovano Nicola Dusi Gobbetti esporrà presso la galleria Artes di Campobasso (Viale Elena, N. 60) una selezione dalla serie Mappe Cognitive. La mostra, a ingresso gratuito, sarà fruibile dal 1 dicembre al 6 gennaio. Vernissage sabato 1 dicembre ore 18.00.

Nato a Mantova nel 1954, Dusi inizia artisticamente come scultore e poi come pittore sotto la guida del padre Carlo Dusi, affermato artista (Biennale di Venezia 1948). Dopo la maturità di Arte Applicata prosegue gli studi all'Istituto di Storia dell'Arte dell'Università di Parma e ottiene l'iscrizione all'Albo Periti ed Esperti d'Arte. Negli anni Settanta aderisce alla corrente dei "Nuovi Selvaggi". Partecipa come pittore a numerose mostre ottenendo premi e riconoscimenti e venendo chiamato a far parte di numerose giurie di pittura e scultura. Sue opere decorano l'antica chiesa di S. Egidio nel centro storico di Mantova e, nella stessa città, è presente nella collezione del Museo Diocesano (biografia completa). Da svariati anni vive e lavora a Colli al Volturno.

Mappa cognitiva
Il discorso delle Mappe Cognitive parte da lontano tanto che può definirsi uno dei punti di arrivo della ricerca artistica di Dusi. Si parte dall'idea del segno minimo per svilupparla attraverso il concetto della macchia e dell'impronta. Una somiglianza "per contatto" che può rimandare per assonanza visiva tanto agli infiniti sistemi neuronali quanto alle immagini tormentate della superficie dei pianeti; micro e macro quindi attraverso una tessitura mai lasciata completamente a caso. E' uno scavo nella parte più profonda dell'inconscio umano nel tentativo di recuperarne una rappresentazione, che per forza di cose acquista una connotazione nascosta.



3 commenti:

  1. Ho scoperto questo sito da un link su Engrammi, complimenti, era ora che qualcuno ci pensasse!
    Gobetti è già nel mio programma di visite, devo solo fissare il giorno adatto...
    Saluti da un corregionale che ama l'arte! :)

    Luigi

    RispondiElimina
  2. Ti ringrazio Luigi, il mio è una sorta più che altro di promemoria personale ma sono contento sia utile; ti faccio invece i complimenti per il tuo blog
    a presto

    Tom

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un promemoria che approfondisce sugli eventi, al di là del semplice calendario, e si amplia in considerazioni, utile e interessante.
      Grazie per i complimenti, fortunatamente riusciamo a creare qualcosa anche da noi, rompendo gli schemi.
      Ciao!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...