domenica 16 febbraio 2014

Arte e scienza da Artes col liceo Manzu



Gli studenti del Liceo Artistico “G. Manzu’ “ di Campobasso “trionfano” nel concorso nazionale indetto da Esplica no profit

Su oltre trecento partecipanti delle scuole superiori sono stati selezionati sette finalisti del nostro Liceo con opere multimediali, grafiche, pittoriche e plastiche. Le premiazioni sono avvenute a Grosseto l’8 febbraio 2014; questi gli esiti del meeting nazionale: 7 attestati speciali di merito, un 1° premio, due 2° premi, un attestato di merito d’eccellenza per l’Istituto.

Il concorso “Adotta Scienza e Arte nella tua classe”, indetto da Esplica no profit ( laboratorio per la divulgazione culturale e scientifica nell’era digitale), si proponeva di sensibilizzare gli studenti sui temi della scienza e dell'arte proponendo loro una sfida: realizzare un'opera grafica originale, sulla base di uno spunto costituito da una citazione di un celebre scienziato. Gli studenti hanno potuto scegliere tra 100 frasi, le opere realizzate sono state esposte e condivise in web, scelte dai webnauti utilizzando il "mi piace" e selezionate da una commissione di esperti (artisti, docenti, scienziati). 

Un grido gioioso ha rotto il vociare sommesso degli studenti nell’ennesimo giorno tra i banchi di scuola, quando la professoressa ha letto la comunicazione dei sette studenti ammessi alla fase finale. 

I ragazzi sono partecipi di una realtà e di un sistema sociale che spesso dimentica il merito, perché soverchiato da preconcetti e pregiudizi intesi a confinare i giovani al tipico “dinoccolamento” tra volontà soporifera e depauperamento progressivo di desideri ed ideali. 

Gli studenti del Liceo Artistico hanno fatto appello al loro talento creativo, a quella particolare sensibilità che li contraddistingue, ed hanno trasferito il loro pensiero analogicamente, nelle forme artistiche più svariate, facendo parlare l’argilla, i colori, il disegno, la fantasia. La scienza, si sa, ha sempre permesso e promosso il miglioramento dell’esistenza dell’uomo preparando il mondo ad un domani più certo e vivibile. L’arte, dal suo canto, in modo incandescente, in tutte le sue espressioni concorre a creare il patrimonio culturale di ciascun individuo e lo rende immortale. Gli studenti non hanno scisso i due modi di creare, ma adottando entrambi, li hanno forgiati, hanno dato corpo all’idea, alla frase alla citazione, ed ecco venir fuori ”l’occhio che scruta il mistero della natura e della vita” , oppure i cubi rotanti che simboleggiano la ricerca scientifica, e ancora un feto che nella sua microdimensione si confronta con l’immensità dell’Universo, per non escludere il connubio tra poesia e fantasia che da origine ad un’immagine simbolica e significativa, allo stesso tempo, come quella di Einstein che oltrepassa i confini della scienza per valicare quelli della poesia. 

I ragazzi hanno provato, sul campo, che scienza e arte basano la propria creatività nella scoperta, nel sapere e nella necessità che ogni società esprime, che sono ambiti culturali legati l’uno all’altro in maniera indissolubile. 

Gli elaborati dei finalisti, insieme a quelli degli altri studenti che hanno partecipato al concorso, saranno esposti nella mostra “Alla ricerca della bellezza: la scienza, l’arte, l’emozione” presso la Galleria ARTES CONTEMPORANEA, in Campobasso, dal 18 febbraio al 1 marzo 2014.

Inaugurazione martedì 18 febbraio ore 18.00.



Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...