venerdì 30 maggio 2014

Adiacenze. Lavori del liceo artistico Manuppella in dialogo con la collezione Longo



Il CAMUSAC - Cassino Museo Arte Contemporanea - nell’attuazione dei suoi programmi didattici ed educativi volti a promuovere la conoscenza della sede e della collezione attraverso laboratori integrati con le programmazioni scolastiche, ha organizzato insieme al Liceo Artistico “G. Manuppella” di Isernia, nell’ambito dell’alternanza scuola-lavoro, una serie di incontri dedicati a vari aspetti del contemporaneo. Lo scopo dei laboratori è stato quello di far familiarizzare i ragazzi con le dinamiche e le problematiche dell’arte contemporanea, stimolando un lavoro mirato sulle opere della collezione per la realizzazione di specifici elaborati in dialogo con le stesse. A conclusione di un ciclo di incontri e lezioni, e dopo un lavoro creativo autonomo e uno sviluppo in laboratorio, i ragazzi delle diverse sezioni del liceo (Moda e Costume, Architettura e Ambiente, Design, Arredamento e Metalli) esporranno al museo i propri lavori e una selezione di opere storiche della scuola.

Il Liceo Artistico di Isernia, ex Istituto d’arte, infatti, è stato tra i primi Istituti ad essere fondato in Italia e tra i più all’avanguardia, potendo vantare, soprattutto negli anni Sessanta e Settanta, l’insegnamento di grandi maestri, tra tutti Eliseo Mattiacci, Tonino Petrocelli e Bruno Munari, i quali hanno dato all’ambiente un taglio estremamente sperimentale, capace di unire l’artigianato locale alla grande lezione del design. Tale tradizione, trasmessa fino ad oggi ai ragazzi grazie al sapiente lavoro dei docenti, sarà quindi in dialogo con le opere permanenti della collezione Longo e con i lavori delle due nuove personali, di Nagasawa e Longo, dimostrando come quel sottile dialogo tra le arti si possa sviluppare anche in giovane età.

Il CAMUSAC, da par suo, attraverso il lavoro del Servizio Educativo e la curatela di Tommaso Evangelista, ha dimostrato l’apertura alla didattica e al dialogo con i giovani, ponendo le sue opere al servizio di un comprensione e di un lavoro sul linguaggio sempre più fondamentale nel contesto attuale. Il titolo Adiacenze, infatti, nel voler sottolineare l’ispirazione dei lavori dei ragazzi dalle opere del Museo, oltre a sottolineare il riuscito dialogo ci comunica anche il tentativo di prossimità che si raggiunge studiando opere di indubbio valore formale e costruttivo. L’eccellente qualità della collezione del Camusac permette allora uno stimolo costante, nel rapporto con i ragazzi, e la certezza di un riscontro positivo nelle tante sperimentazioni attuate poiché l’arte è valida se favorisce e incoraggia il dialogo e la sperimentazione. Diceva Bruno Munari parlando di Tonino Petrocelli: "L'unica costante della realtà è la mutazione".

Il museo: Cassino Museo Arte Contemporanea
Curatore artistico: Tommaso Evangelista. Servizio Educativo CAMUSAC (S.E.C.)
Partner: Liceo Artistico “G. Manuppella” di Isernia
La mostra: Adiacenze. Lavori del liceo artistico Manuppella in dialogo con la collezione Longo
Dove: Cassino, via Casilina Nord, 1
Quando: dal 10 giugno al 14 settembre 2014
Orario: aperto sabato e domenica dalle ore 16 alle 20, altri giorni su prenotazione
Info e prenotazioni: tel. +39 366 5904400
Ingresso: libero

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...